website templates

Perchè scrivo Poesie

Per me scrivere poesie
è guardare il mondo
con occhi sempre nuovi, entusiasti
come se fosse la prima volta a farlo.
Per me scrivere poesie
è come colorarmi l’anima di emozioni
un soffio vitale
da far sbocciare un fiore
perfino nel deserto più secco.
Scrivo poesie perché ogni tanto
ho bisogno di andare
a braccetto col vento
e far fare due passi all’anima.

"Corri a dirmi che mi ami"

Corri a dirmi che mi ami,
ancora una volta,
fallo attraversando a piedi
la notte.
Fallo...
quando fuori nevica
e piovono lance infuocate dal cielo.
Vieni da me
tagliando di nuovo a metà
la nostra città.
Ti ho persa sai
forse già da un po',
o forse è solo
un mio tormento.
Corri a dirmi che mi ami,
lasciando impronte
di stelle sulle finestre,
fammi sentire unico ancora un'altra volta.

Giacomo Pietoso

"Gli innamorati"

Gli innamorati
sono pazzi, folli,
si muovono distratti
fra la gente
e i rumori della città,
poi all'improvviso sorridono,
come gli angeli
sembrano camminare
a piedi nudi sulle nubi,
fra gli sguardi,
e se ne fregano
di sapere perché,
perché loro amano
e amano senza fine
oltre ogni effimera bugia,
pazzi al punto tale
da fondersi da soli e perdersi.
Odiano star lontani
e quel vaneggiare e vagheggiare
li distrugge
e li rimanda stanchi
in un mondo lontano,
ma adesso
che fa freddo, dimmi
come quel giorno
mille volte mi dicesti...
io di più.

Giacomo Pietoso

"Capita così"

Capita quando si incontra l'amore
di restare un po' così
tra cielo e terra
a ingoiare l'infinito
e piangere del niente.
Capita sempre così
quando si incontra l'amore
si cammina per strada
sempre un po' più in su degli altri, fregandosene
di dove si va.
Capita tutte le volte che
si incontra l'amore
di strappare al cielo
un pezzetto di favola…
e poi improvvisamente morire.
Capita quando si incontra l'amore
di ritornare con la mente
a girare nelle pagine
e sedersi sulle righe
di quelle parole più belle.

Giacomo Pietoso

"Un po' di noi"

Portami lontano,
portami in un posto
dove non è più importante
cosa dire
o che fare
ma dove
può bastare solo
questo, essere lì
finalmente soli
per guardarci
solamente un po'
io e te
e offrirti
con un bacio
un po' di me.

Giacomo Pietoso

"In un bacio"

E cos'è la libertà,
dove trovarla?
Magari lontano da qui,
da questo profumo di lei
che ancora non va via da me,
da questo folle cuore innamorato.
E cos'è l'amore?
Questo grande sentimento
che a volte sembra
far tanto male e altrettante volte
mi prende per mano
e mi conduce in paradiso
dove in un mio bacio incontro
la sua ardente,
appassionata,
vivissima anima bella.

Giacomo pietoso

"Impressionante"

Impressionante,
ho sentito il tuo cuore battere
come fosse il mio,
lo stesso ribelle intervallo,
la stessa voce,
è così impressionante,
tutto così vero
da poter sentire
tutto il tuo dolore...
ti amo.

Giacomo Pietoso

"Amori perduti"

Ai sospiri degli innamorati
altissimo si eleva il silenzio
che degli amori più belli
è scrigno di cristallo…
Passa un soffione, l’aria
che va accendendo le stelle
ad una ad una
dell’ immenso universo misterioso
segretamente cercando
amori perduti.

Giacomo Pietoso

"Hai mai fatto l’amore"

L’hai mai fatto l’amore? 
L’amore è…
quello che viene alla fine,
tutto quello che si fa dopo
come sentire la pelle ancora calda
e sotto, la mano
scivolare sul corpo in silenzio,
disegnare qualcosa, tracciare
linee invisibili e senza fine…
Hai mai fatto l’amore? Alla fine
è tutto così perfetto,
sono diversi i baci, magici,
e le carezze sembrano
versi di poesia da scrivere,
così belli, così…
hai ma hai fatto l’amore così
alla fine
che l’anima
si spalma come miele
sull’anima.

Giacomo Pietoso

"Voi non amate"

Voi non amate
si, voglio dire
a parte voi stessi
voi non amate nessun altro
e quando vi capita
di farlo
é perché
ne avete bisogno,
ma l'amore è altro,
qualcos'altro direi
di molto più alto e puro
dell' effimera e vana
gloria di se stessi.
Voi non amate
e ve ne fregate
dei tanti petali morenti
che giacciono immobili
su questa terra,
ve ne fregate
delle bellezze delle stelle
incastrate nel firmamento,
ve ne fregate
del sole e della luna
che addormentano e risvegliano
il canto innamorato degli uccelli,
ve ne fregate
dei rami innevati di bianco
mentre tutto intorno tace
e un bacio echeggia
nel più dolce silenzio
di un addio.

Giacomo Pietoso

"Un mattino"

Passeggiavo
lungo una strada
laddove
ero solito vagar'
con la paura
e la dannata voglia
di incontrarti
tra queste foglie
sparse qua e là sull'asfalto
sparute dagli alberi
in un vento geloso e freddo.
Mostrano i loro
scarni e nudi rami
un po' indifesi
vogliosi di mirare
la follia
di un bacio infinito.

Giacomo Pietoso

"Come matite"

Continueremo ad incontrarci
dietro ad ogni angolo,
in un posto dove
è bello leggere poesie,
dove potrai venire a trovarmi
quando vuoi…....
Saremo come matite
che chiacchierano così tanto
da sembrare cani randagi
sempre in giro
per tutto l’anno.

Giacomo pietoso

Senza titolo

Non ho ragione sul nulla,
vivo la vita come dono
e ogni cosa sembra poesia
e tu oggi sei così
nostalgicamente poetica,
sembri sai cosa,
una cosa bella da baciare
fino all’avvilimento…
sublime

Giacomo P.

"La parola amore"

La parola amore è un film
in prima visione
che va in onda tutti i giorni
per le vie della città.
La parola amore è una parola
che quando la scrivi
riempie di lucciole fantastiche
le pagine di 1000 diari
e se manca
permane un vuoto perenne nel petto.
La parola amore è un fiore
che quando lo guardi
ti fa chiudere gli occhi
e pensi: non c'è cosa più bella da guardare!
La parola amore
è il tormento più grande
che esiste.

Giacomo Pietoso

“Finché è amore“

Passerà la chiatta sul fiume
che noi guarderemo
finché è ancora amore.
Leggeremo nuove poesie
ogni giorno diverse.
Tu leggerai, io
ti amerò.
La pioggia sarà
e solo qualche volta
vincerà.
Faremo tanto
e tanto ancora faremo
finché è ancora amore.

Giacomo Pietoso

“Amami”

Amami delicatamente
come si ama
nell’attesa di un figlio.
Amami sempre
con quella paura di perderci
perché nulla più di questo
mantiene vivo un amore.
Amami senza pregiudizi,
senza perché, forse, chissà…
amami e basta.
Amami con quella spregiudicatezza
che portavi per la strada
nei primi incontri.
Amami,
ma soprattutto amati
perché il primo amore
da custodire
è piantato dentro di noi.
Amami nell’insostenibile
assenza di noi,
così perdutamente vivi
rami spinosi di rose
ancora assetati d’amore.

Giacomo pietoso

"Le pagine raccontano" 

Le pagine raccontano
ciò a cui
solo ad esse
è dato poter raccontare, come le lacrime
di un pianto nascosto,
l'assordante silenzio
lungo i sentieri
delle montagne
dove lo sguardo,
volgendo e mirando
si perde.
Le pagine raccontano
le dolci melodie
dei sentimenti
che rendono vivi
i battiti nel petto.
Le pagine raccontano
storie reali o immaginarie
per imprimere sulla terra
l'impronta del suo passato!
Solo alle pagine
È dato conoscere
Quanto la mia anima
Irrequieta e inquieta
muoia dalla voglia
di assaporare
i colori della tua anima.

Giacomo Pietoso

"Un giorno verrà"

Un giorno verrà,
ma non saremmo così soli
e lontani…
non saremo più
tu, una cosa,
io, un’altra,
non saremo più diverse
anime sospese nell’universo.
Un giorno saremo, una
con lo stesso silenzio da dividerci
lo stesso bicchiere per bere
nello stesso angolo di cielo
e a farci compagnia.
Un giorno sarà così…

Giacomo Pietoso

“Si chiama amore“

Si chiama amore
l’unica legge
che conta veramente,
amore…
Una cosa che ti insegna a viaggiare
anche se stando seduti
tutto ti sembra perduto.
Amore che balla
su una bella canzone
che manda la radio…
Amore che torni
sulle ali del vento,
che ti scombina i capelli
e ti entra dentro
e poi ti aggiusta i pensieri.
Amore che voli
che poi non so
dove vai a finire,
se ti perdi
o conosci la via…
amore ribelle
nelle mani di un pittore
c’è un dipinto da rifare
o forse da strappare...
amore che non passa.

Giacomo Pietoso