online site builder

Amo scrivere e quando non posso conto sulle dita i secondi che mi separano dalla tastiera e fremo... ma ancora di più amo leggere.

Mobirise

Ciao Acerra...

“I libri? Un modo diverso per osservare il mondo senza pregiudizi“
Questo breve ma intenso racconto del mio paese di nascita, non vuole essere una ricerca di chissà quale tipo di scrittura, ma cercare di esprimere concetti sia pure importanti e delicati in un'inconsueta e stimolante semplicità.

Mobirise

Poeta di Strada

“I veri versi, sono per strada, tra la gente, la poesia come l'amore è dei cuori semplici“
Con la prefazione del vescovo di Acerra

Mobirise

Corri a dirmi che mi ami...

"Io... quando ti ho visto, tu... indossavi il vestito più bello, la tua anima."
Con la prefazione di Lina Sastri

Mobirise

Versi Acerrani

Un viaggio di emozioni, l’arte fotografica per immortalare l’istante… la poesia per raccontare il tempo che passa.

Mobirise

Il Cavaliere Errante

“Pittura, scrittura, fotografia, scultura, l’arte, fin quando rimarrà indifferente ai problemi del mondo non potrà mai definirsi… Arte“ 
...E’ morto di dovere, Michele Liguori, vigile urbano di Acerra, lo hanno ucciso i miasmi che ha respirato in anni di lavoro spesi a scovare le discariche . Ci andava, voleva vedere di persona, fotografava. Respirava morte... 

Mobirise

Sahara Occidentale

"Fin quando l’ignoranza e il degrado scodinzoleranno a testa alta liberi per il mondo, fin quando l’indifferenza dell’uomo si mostrerà suprema innanzi a nobili e valorose azioni contro le ingiustizie sociali e morali, fin quando l’arroganza, la presunzione, la prepotenza, la sete di denaro e di potere tenterà di corrompere l’animo umano, che è divino... libri come questi avranno un senso nella lettura delle sue pagine“.

Mobirise

Racconti 

I migliori libri che ho letto? Per strada, tra la gente.

Mobirise

Londra in Autunno

Versi poetici e scatti fotografici rapiranno il vostro sguardo e la vostra anima

A una certa età tutto quello che si vuole è che i propri sogni cavalchino le onde liberi nel vento fino all’imbrunire.
A una certa età non c’è l’ansia di preoccuparsi per il futuro perché l’unico tempo che interessa è il presente, viverlo.
A una certa età non ci si preoccupa di invecchiare, ci si crede invincibile, con facoltà fisiche e mentali eterne.
A una certa età la parola “impossibile“ è una parolaccia pronunciata dai vecchi troppo invidiosi per non averlo fatto prima e troppo stanchi per poter osare adesso.
Così all’improvviso gli occhi si aprono sul mondo perché si è stanchi di restare fermi ad aspettare che qualcosa possa cambiare da quei noiosi esami infiniti. Finalmente ogni paura cade e si tenta un passo nelle soffici nuvole bianche dell’azzurro infinito, cercando di prendersi la propria occasione...
qualcuno viene a cercarla qui, a Londra. 

Mobirise

Io Poeta

Audiolibro

Un'idea nata e prodotta dall'associazione culturale "Colorando i Pensieri". Un valoroso segnale per abbattere le barriere in una società troppo spesso confusa e avvolta nella nebbia del pregiudizio, un progetto in cui il fascino delle arti teatrali, musicali e poetiche si intrecciano dando vita a uno spettacolo che allieta l'anima e i sensi degli spettatori. Un lavoro che ha avuto molteplici presentazioni teatrali e didattiche fino ad approdare al chiostro di San Domenico maggiore di Napoli per il "Maggio dei Monumenti"  dedicato al celebre Antonio de Curtis in arte Totò. L'audiolibro vuole essere un forte segnale di positività e di bellezza dell'arte nel mondo. Le arti immuni a qualsiasi compromesso sono capaci di elevare gli uomini da uno stato gretto e asociale.

Mobirise

Studente Ribelle

Studente, sì ma non inteso come concetto scolaresco dimostrando così un talento a scuola, più che altro un allegorico significato rivolto all’unico scopo di imparare attraverso il viaggio della vita per divenire qualcosa di autentico, originale, unico. Io sono io e non quello che gli altri vorrebbero che io sia…ed ecco perché ribelle, come un treno che entra in galleria ed esce dall’altra parte, trasformato dalla luce, in rondine.

Mobirise

Poeta Acerrano

“Ritratti poetici della mia città, Acerra. Ho provato a narrare tra luci ed ombre con versi di poesia l’infanzia, la mia infanzia. Un viaggio nel presente attraverso il passato vissuto nei vicoli dei quartieri giocando con amici. Un passato, che forse non è mai passato definitivamente, ma rappresenta un presente vivo, reale. Un tempo, senza tempo che forse appartiene un po’ a tutti quelli che come me si accontentavano di pochissimo. Giochi inventati e sempre pronti a rincorrerci dal mattino fino alla sera, quando l’estate permetteva. Insomma, il mondo è cambiato e si fa sempre più fatica per fare felice un bambino, un adolescente. Diventa sempre più complicato il dialogo con le nuove generazioni. Forse, si dovrebbe dire più no! La semplicità. Chissà, forse è proprio questa la chiave di tutto… essere semplici."

Mobirise

Le Sette Opere di Misericordia
Un Segreto Svelato

“Ogni volta che si apre un libro succede qualcosa di indefinibile, magico, capace di rimuovere certezze assolute, anche quelle più estreme“
Quello che non è mai stato visto prima nel celebre quadro del caravaggio.
Tratto da una storia vera.

Mobirise

Sulle pagine de "Il Mattino"

È con immenso piacere nonché gratificazione personale che il mio ultimo libro “le sette opere di misericordia, un segreto svelato“ sbarca sulle pagine del quotidiano “il mattino“ nell’intera regione Campania.

Mobirise

Sulle pagine de "La Repubblica"

“Per quanto si possa tentare di descrivere un'opera d'arte rimarrà sempre qualcosa da dire e da scoprire su di essa e le rivelazioni possono avvenire nel modo più inaspettato!"

Correva il Natale 1964

Una storia che andrebbe portata tra i banchi delle scuole per ricordare come i nostri padri, le nostre mamme, i nostri nonni hanno affrontato periodi molto più bui di quelli di oggi con ironia e semplicità.

Mobirise

"Coronavirus"  La Pandemia del Millennio

Un libro nato durante un isolamento e che ha visto protagonisti tutti i popoli del mondo. Una riflessione intima di un mondo che dovrebbe riflettere su un comportamento innaturale rivolto contro se stesso.

Mobirise

Pulcinella a Londra

Il primo fumetto sulla maschera più famosa al mondo, Pulcinella. Un viaggio con Pulcinella per le strade di Londra… Allegorie significative attraverso dialoghi leggeri, ma non per questo superficiali. L’arte del fumetto per colorare un mondo che sta diventando un posto a troppo grigio.

PRESENTATO IL 10 AGOSTO 2020 AL CASTELLO DEI CONTI DI ACERRA DURANTE L'EVENTO "PULCINELLA SOTTO LE STELLE":
alla presentazione vi è stata un’affluenza cospicua e molto attenta da parte di persone provenienti anche da alcune capitali d’Europa come Parigi.

IL FUMETTO DI PULCINELLA TRA LE ECCELLENZE DELLA CAMPANIA:
- ESTRATTO DA "LA REPUBBLICA":
"Pulcinella a Londra, il viaggio culturale di uno scrittore che vede con l'anima.
Trasformare la propria vita in un'opera d'arte grazie alla cultura. Il messaggio del fumetto scritto da Giacomo Pietoso. Un valore che ha fatto suo anche nella vita"

Mobirise

Burkinabè - Il suo nome è Bara

Quello che scrivo nasce per strada, tra la gente e alla gente va… dedica speciale a Tomas Sankara , “Il presidente povero“ una volta un uomo, ora... una stella.

Mobirise

Il Diario di RR

Un libro tratto da una storia vera per dare voce ai piccoli e grandi X-Man, tanto rari quanto preziosi, per accendere un faro che illumini il mondo sociale, la scienza quella moderna, evoluta, progressiva, affinchè meriti tali nomenclature.

"L' Albero della Vita"  poesie e dipinti di Giacomo Pietoso

“Due arti, poesie e pittura, quelle di Giacomo Pietoso che lo fanno grande, per ciò che di esso raccontano. Una storia dove è l’uomo al centro della sua vita, quando soffia il vento negativo della problematica esistenziale. Questo, ci appare palese dal risultato positivo d’insieme, cosa che del resto auguriamo di cuore a questo artista che ha già tanto dato alla cultura italiana.”
Lia Bronzi

“L’autore dipinge ciò che sente. Quindi possiamo dire che la sua è una tecnica “spirituale”. Costruisce dall’interno all’esterno: dall’anima direttamente alla realtà, senza mediazioni. Questo produce una ribellione dello spirito contro la materia e quindi gli “occhi dell’anima” sono la base di partenza della sua poetica. L’occhio interno si sostituisce a quello esterno.”
Vittorio Sgarbi 

In edicola l’articolo pubblicato sul numero di agosto 2021 dell'importante rivista "Arte" del volume "L’ albero della vita, poesia e dipinti" che sarà presentato il 20 agosto durante l’inaugurazione della mostra d’arte Blind Art al PAN di Napoli.